Le origini

Ecco per una vostra analisi/riflessione le proposte del gruppo di Per una nuova Gardone Riviera.

Onde evitare rivendicazioni altrui delle nostre proposte (n.d.r. sarcastica!), pubblico l’elenco dei punti (elaborati sulla base delle discussioni sul blog e sugli incontri pubblici) che vogliamo ottenere con il nostro intervento nella politica comunale gardonese.

Sono pochi punti, ma spero buoni e condivisibili da tutti.

  • La creazione di strutture ricreative/sportive comunali che possano essere punto d’incontro per i giovani

    • Campi da tennis Villa Alba-La Stalla

  • Manutenzione regolare degli impianti sportivi comunali (con verifica delle normative vigenti sulla sicurezza)

  • Contributo comunale per i giovani che acquistano la prima casa (con un supporto al mutuo bancario)

  • Programmazioni Culturali per Gardone con scadenza 2010-2011

    • Kilometro zero: copiare l’idea del mercato contadino

    • Manifestazioni con artisti di strada

    • Sfruttamento dei borghi caratteristici con eventi a tema

    • Realizzazione di un’evento enogastronomico

  • Il recupero delle aree in abbandono e caratterizzate da una cattiva gestione;

  • Ampliamento del Porto di Gardone sotto;

  • Risoluzione del problema politico e recupero della struttura fasanese del Santa Corona come sede universitaria/centro d’ateneo (in alternativa al subentrare di operatori di sanità pubblica o privata).
  • questione “Digital Divide” a Gardone Riviera
  • previsione Wi-max e Hot-Spot Wifi (almeno in municipio per poi fornire aree con accesso pubblico in giro per il paese)
  • Proposte: nuovo sito del comune con servizi integrati
  • Carta sanitaria, lasciapassare per i servizi comunali on-line
  • Consigli Comunali Visibili online tramite sito
  • Asilo Nido a Fasano del Garda
  • Borse di studio per studenti universitari meritevoli
  • Informagiovani e uno sportello dedicato al lavoro (utilizzo di 1-2 ore settimanali con personale già assunto senza aggravio di costo per la collettività)
  • Consiglio comunale in orario serale
  • Valutazione fattibilità Unione di comuni
  • Raccolta differenziata rifiuti “porta a porta”
  • Democrazia diretta e Bilancio partecipativo
  • Presenza del comune nella vita del cittadino con iniziative di welfare state (es. polizze assicurative sui furti);

Un cordiale saluto

Stefano Ambrosini

p.s.  prossimamente verrà distribuito presso le sedi di associazioni e comunità un prospetto informativo/dispensa che conterrà il meglio degli interventi del blog e il resoconto dei nostri punti.

Verranno inoltre ridistribuiti i volantini di “Per una nuova Gardone Riviera” sul territorio comunale, “spero” entro la metà di aprile.

  • Monica tessarolo
    #1 Pubblicato da Monica tessarolo  3 anni fa

    Vorrei sottoporre alla vostra attenziine la necessita’ di creare uno spazio per I giovani e per I bambini. Il nostro comune e’ l’unico a non essere fornito di un parco giochi Ed un Centro aggregazione e sportivo per I giovani. Vorrei sottolineare all’amministrazione Che da genitore Che ha deciso di trasferirsi in questo comune dalla citta’ per una migliore prospective qualitativa

  • Amministratore
    #2 Pubblicato da Amministratore  3 anni fa

    Carissima Monica,
    ti rispondo in un post ad hoc…

    Intanto grazie per il commento!

    ciao
    stefano

  • Claudio Maffei
    #3 Pubblicato da Claudio Maffei  3 anni fa

    Intanto dico io 2 robe alla siùra Monica, che ha risollevato uno dei primissimi problemi, anzi il primo problema che i giovani di Gardone caldeggiati dall’allora comune cittadino ed ora amministratore comunale Stefano Ambrosini, lamentavano a chi governava il Comune. Adesso quindi il buon Ste è chiamato a dare le stesse risposte che chiedeva quando era più giovine.
    Passo subito, a ciò che si può fare subito, “dopo avere individuato un’area idonea”: un parco giochi per i bambini. Credo che questo il Comune lo possa fare.
    Per quanto concerne il resto il problema deve essere affrontato, valutato e collocato nella realtà gardonese, nella quale anche gli amministratori fanno quel che possono.
    In tutta Italia è noto che il punto di aggregazione più efficiente per i giovani ed i bambini è soprattutto l’oratorio. Questo ovviamente vale per le famiglie che frequentano la Parrocchia. A Fasano ad esempio l’oratorio è senza dubbio l’istituzione più efficace ed efficiente che ci possa essere.
    Per quanto concerne l’alternativa all’oratorio, per chi non frequenta la chiesa, il comune potrebbe forse offrire uno spazio per i ragazzi, tipo il centro anziani, ma è chiaro che poi la gestione deve essere affidata ai volontari che ne fanno richiesta. E quindi è necessario che prima si formi un gruppo che faccia questa richiesta e spieghi la necessità. Ed in un piccolo comune questo non è facile.
    Per quanto concerne lo sport ci sono associazioni nel comune, come quella del canottaggio, quella delle bisse, quella del calcio, quella dello sci ecc…, c’è il centro sportivo la Terrazza, c’è il Palazzetto della Robur a Barbarano e c’è un assessorato allo sport che segue
    tutto il settore. Bisogna mettersi in contatto con qualcuno di questi.

  • Cristina Forneller
    #4 Pubblicato da Cristina Forneller  3 anni fa

    Buongiorno a tutti,cercavo in internet qualche info sulla regolamentazione riguardo alla gestione dei parchi pubblici o meglio aree gioco nei comuni e ho trovato il vostro sito.
    Sono molto delusa come altri della chiusura del parco giochi presso la terrazza.Ho sentito dire che non pùò essere aperto in quanto legato alla terrazza stessa ora priva di gestione.Mi sembra un’assurdità.Direi che il comune è poco responsabile (abile a rispondere)alle necessità primarie degli abitanti di Gardone,in particolare dei più giovani.Se il problema è questo perchè non spostano la struttura per i bambini per cui sono stati spesi soldi?La lasciano li a marcire?O meglio (magari dico una cavolata)perchè non fanno della terrazza un bel centro per i giovani e al contempo centro anziani rendendo attivi i campi gioco.C’è anche una bella pista bocce…potrebbero mettere dei computer con accesso a internet,distinguendosi come Comune nel dare attenzione a valori come l’amicizia e la felicità,alla qualità di vita che si innalza nello scambio concreto tra le persone, incentivandolo ,dando loro modo di ritrovarsi, …o vogliono restare in attesa di incassare un bell’affitto da qualcuno lasciando stabili comunali nelle mani del tempo?come il cinema del casinò adibito a magazzino??!!!ridotto in pessime condizioni!!Una vergogna.Credo che l’efficienza di un comune sia data dall’erogazione di sevizi offerti dallo stesso e dalla qualità di vita che offre al cittadino,non tanto dai soldi che incassa…anzi che non incassa.Visto che le strutture sono da tempo ferme.Sono determinata a fare il possibile perchè l’area giochi sia riaperta.Vorrei che qualcuno mi sappia dire cos’è efficace a tale proposito…raccolta firme,manifestazione,articoli sul giornale o…chiamare il Gabibbo!!??;-).Mi hanno detto che una raccolta firme è già stata fatta,possibile che sia stata ignorata?!Già lo stato fa di noi quel che vuole almeno il comune dovrebbe rispondere alle esigenze del cittadino e ha dovere ancor più verso i bambini!Tengono al turismo.!?.anche per il turista straniero tanto attento ai bambini la questione non dà una bella immagine del paese…loro che hanno aree giochi anche in posta!!Qualcuno mi sà dire qualcosa in proposito?grazie per l’attenzione Cristina

  • Claudio Maffei
    #5 Pubblicato da Claudio Maffei  3 anni fa

    ciao, sei la seconda che lamenta mancanza di attenzione amministrativa per i bambini e per i giovani.
    Sperare in una conversione di struttura di servizio della Terrazza, con la mentalità gardonese di adesso e con la crisi che ha investito i comuni, lasciandoli sul lastrico, senza finanziamenti, credo sia impresa ardua. In ogni caso hai fatto bene a sperare per il meglio, e per il giusto.
    Voci sussurrano la vendita.
    Un’alternativa, per avvicinarmi realisticamente alle tue buone intenzioni, se il Comune fosse disposto all’affido in comodato piuttosto che alla vendita o all’affitto, potrebbe essere di dare la gestione del Centro Sportivo alle Associazioni sportive gardonesi, un pò come avviene con il centro anziani, che gravita sul volontariato.
    A mettere in piedi una roba del genere, vedrei bene l’assessore allo sport, Claudio Rizza. La butto lì, senza aspettarmi nulla.
    Per quanto concerne il parco giochi per i bimbi, mi sembra che il Comune si stia annegando in un bicchiere.
    Le soluzione sono 2:
    — Utilizzare il parco, ad uso pubblico indipendentemente dalla chiusura della Terrazza.
    — Oppure spostare i giochi in un’altra area comunale. Dove?
    Io mica lo so, comunque un posto che merita di essere goduto, vissuto e respirato, da bambini, adulti, mamme ed anziani residenti, è il “nostro” parco di Villa Alba. Lì i giochi ci stanno ed è un posto bellissimo.

  • Puoi usare questi tags HTML : <a> <abbr> <acronym> <b> <blockquote> <cite> <code> <del> <em> <i> <q> <strike> <strong>

  • Segui i commenti di questo articolo
Torna all'inizio